Cameron Duncan – DFK6498 (Sub ITA)

Cameron Troy Duncan (20 aprile 1986 – 12 Novembre 2003) è stato uno scrittore e un regista neozelandese. Duncan ha completato molti home video ma solo 2 cortometraggi, DFK6498 e Strike Zone, un film che esprime il suo amore per il softball, oltre a pubblicità e brevi spot, prima di morire di osteosarcoma, un tipo di tumore dell’osso, all’età di 17 anni. Nel 1999 girò uno spot sulla sicurezza nelle strade che venne mandato in onda dal canale locale TVNZ. Nei pochi mesi prima della sua morte, Duncan diventa amico di Peter Jackson e Fran Walsh. La malattia di Duncan ispirò la Walsh a scrivere il testo per la canzone vincitrice del premio oscar “Into the West” per il film “Il Signore degli Anelli – Il Ritorno del Re”. Dopo la morte di Duncan, il suo lavoro e un documentario su di lui sono stati inseriti nell’Extended Edition DVD/Blu-ray set de “Il Ritorno del Re”. In visita sul set de “Il Signore degli Anelli – Il Ritorno del Re”, Duncan conobbe la troupe e il cast, in particolare Viggo Mortensen e Sir Ian McKellen e ricevette una foto autografata da parte di John Rhys-Davies. Duncan avrebbe dovuto fare una breve apparizione nel film, ma a causa dell’aggravarsi delle sue condizioni di salute dovette rinunciare.
Video Rating: 5 / 5

La Rai rifiuta il trailer di Videocracy “E’ un film che critica il governo” Anche da Mediaset no allo spot del film che racconta l’ascesa delle tv di Berlusconi La tv di Stato esigeva un contraddittorio per rispettare il pluralismo Nelle televisioni italiane è vietato parlare di tv, vietato dire che c’è una connessione tra il capo del governo e quello che si vede sul piccolo schermo. La Rai ha rifiutato il trailer di Videocracy il film di Erik Gandini che ricostruisce i trent’anni di crescita dei canali Mediaset e del nostro sistema televisivo. “Come sempre abbiamo mandato i trailer all’AnicaAgis che gestisce gli spazi che la Rai dedica alla promozione del cinema. La risposta è stata che la Rai non avrebbe mai trasmesso i nostri spot perché secondo loro, parrà surreale, si tratta di un messaggio politico, non di un film”, dice Domenico Procacci della Fandango che distribuisce il film. Netto rifiuto anche da parte di Mediaset, in questo caso con una comunicazione verbale da Publitalia. “Ci hanno detto che secondo loro film e trailer sono un attacco al sistema tv commerciale, quindi non ritenevano opportuno mandarlo in onda proprio sulle reti Mediaset”. A lasciare perplessi i distributori di Fandango e il regista sono infatti proprio le motivazioni della Rai. Con una lettera in stile legal-burocratese, la tv di Stato spiega che, anche se non siamo in periodo di campagna elettorale, il pluralismo alla Rai è sacro e se nello spot di un film si ravvisa un critica ad una parte
Video Rating: 4 / 5

Precedente Pretty Cure Splash Star - Tra poco su Rai Gulp (2° versione) Successivo Cavani al Milan per 60 milioni: tifosi disperati ma è uno scherzo di radio KissKiss

41 thoughts on “Cameron Duncan – DFK6498 (Sub ITA)

  1. murrumiao il said:

    spegnete le tv accendete il cervello!!
    siamo a Babilonia

  2. cinetanguy84 il said:

    fosse solo x quello, sai che scandalo… secondo me si è soffermato troppo su Corona sto film… Vabbè che parla delle interconnessione fra Mora, lui e Berlusconi, però boh, un chi se ne frega no? La verità è che non potendolo fare diretto contro Berlusconi, si è rivolto ai suoi più vicini leccapiedi

  3. cinetanguy84 il said:

    le altre nazioni i film italiani se li vedono sottotitolati… non a caso le immagini di questo video mostrano tutto sottotitolato

  4. azzaggax il said:

    ma quanto schifo fa lele mora? nel film fa una pessima figura, e neanche se ne rende conto, anzi è gasatissimo sul far vedere il suo videofonino con faccetta nera! bleahhhhhhh

  5. SquallOdin il said:

    scusate cm si chiama la colonna sonora di qst trailer??? e pulp

  6. davidereale il said:

    Ho vergogna d’essere italiano non mi sento italiano!!

  7. davidoff137 il said:

    Ah ah ah! Ma per garantire un “contraddittorio equivalente” sarebbe stato sufficiente mandarlo in onda nell’intervallo di Vespa!
    Che buffonata la Rai!
    ;___;

  8. Imber002 il said:

    l’ ho visto come film.
    1 non è un film di opposizione al governo e questo lo dice anche il regista, non vi aspettate chissa che
    2 non è nemmeno un grandissimo film imho, parla per metà di corona di come è diventato famoso, per un quarto di uno scemo che per diventare famoso è andato su xfactor (la corrida by rai) e per un quarto della dirigenza televisiva (berlusconi e un altro di ccui non ricordo il nome)

  9. martinicampari il said:

    nel film si vede la ciolla di fabrizio corona.

  10. supermixup il said:

    Italia nazione di merda!!!!!!

    Io non mi sento italiano!!!

  11. monkeydesign2007 il said:

    e ora che la gente si svegli in fretta non siamo in democrazia e forse non lo siamo mai stati,una cricca di banchieri internazionali e massoni si stanno inpossesando del mondo con l’inganno e la corrizione al posto degli eserciti almeno per adesso,i politici che mettono sono solo corrotti burattini,o destra o sinitra vince sempre la banca,hanno depredato il nostro paese grazie ai traditori politici e media,ma il loro impero di corruzione cadra sotto i colpi dell’uomo libero

  12. lorisfede il said:

    è cosi in tutto il mondo,informati sul signoraggio

  13. Elfulus5 il said:

    Ho intravisto non so dove tale film, mi è parso interessante.. poi non ne ho più sentito parlare e [stupida] mi sono detta: “ma.. chissa, forse non è uscito per davvero.. forse nn era un film..”. VAFFANCULO. Ecco cos’è, siamo manipolati siamo intrappolati nella loro fottuta ragnatela. Di certo a vederlo al cinema ci andrò. (tra parentesi sarebbe da vedere anche il famoso Bye Bye Berlusconi.. su internet si trova.. affrettatevi prima che ci tolgano anche questo)

  14. liberaitalia il said:

    paese del cazzo non ci stò a vivere con i piedi in testa di questi pezzi di merda

  15. ubbo85 il said:

    questa è la giusta libertà che ci meritiamo in italia, per aver mandato al governo un vero e proprio dittatore!!!
    Mi vergogno dell’italia, mi vergogno di essere italiano e sicuramente da questo paese di merda me ne andrò!!!!!!

  16. zartatan il said:

    rai di merda……mediaset..no comment..si sa…ma la RAI… fanculo al vostro canone..FIGLI DI PUTTANA…!!!!!

  17. gillysan791 il said:

    Sei la Rai (Raiset) e Mediaset censurano, noi come liberi cittadini della rete abbiamo diritto di diffonderlo e di divulgarlo sui nostri blog

  18. stopcemento il said:

    se censurano un trailer di un film figuriamoci i filtri sulle informazioni importanti e sconvenienti al potere. bastardi!!!!!

  19. TxExOxHxC il said:

    all’estoro andrebbe alla grande, considerando che già tutti i giornali stranieri ci sfottono per via delle avventure amorose di silvio.

  20. Novembre41 il said:

    X me sto film fa un botto pazzesco. in italia e fuori!!

I commenti sono chiusi.